Tortolì, l’Avis dona un defibrillatore alla città

Lo strumento salvavita è stato installato all’ingresso dei locali della guardia medica della cittadina costiera

Continua la lettura

Data:
19 Dicembre, 2022

Un defibrillatore di ultima generazione, collocato proprio nel centro di Tortolì e pronto all’uso in caso di necessità. Nella mattina del 19 dicembre l’Avis comunale di Tortolì ha donato il prezioso strumento salvavita alla città: il nuovo defibrillatore è stato collocato all’ingresso della sede della guardia medica, in via Monsignor Virgilio. Presenti alla cerimonia di consegna il presidente dell’Avis comunale di Tortolì Luca Russo, Luciana Mirai, presidente dell’Avis provinciale, il sindaco di Tortolì Massimo Cannas e il direttore sanitario della Asl Ogliastra, Francesco Logias. In rappresentanza dell’azienda sanitaria locale c’erano anche Luigi Ferrai, direttore del presidio ospedaliero di Lanusei e Sandro Rubiu, direttore del distretto sanitario Ogliastra.

Il defibrillatore è stato acquistato dall’Avis grazie ai soldi del 5×1000 ed ad una raccolta di fondi privata. Al momento è l’unico defibrillatore “pubblico” presente a Tortolì, posto in uno spazio esterno e pronto ad essere utilizzato in caso di emergenza. Inoltre, grazie all’associazione “Amici del cuore – Ogliastra”, sono state formate 23 persone per l’utilizzo del salvavita.

L’iniziativa dell’Avis comunale ha trovato subito il supporto della Asl Ogliastra che ha messo a disposizione gli spazi della guardia medica per installare il defibrillatore: «Da sempre lavoriamo in grande sinergia con la Asl – spiega Luca Russo, presidente dell’Avis di Tortolì – cercavamo un posto centrale dove collocare il defibrillatore e l’azienda sanitaria locale ha subito indicato gli spazi della guardia medica». Un luogo strategico e sicuro, dove difficilmente vandali o malintenzionati potranno mettere le mani: «La sede della guardia medica è sempre presidiata e controllata – osserva Luigi Ferrai, direttore del presidio ospedaliero di Lanusei – questo ci è sembrato il luogo migliore dove installare questo prezioso strumento».

«È un piacere essere qui in rappresentanza dell’Azienda – spiega Francesco Logias, direttore sanitario della Asl Ogliastra – è nostro dovere stare vicino alle persone che donano il loro tempo agli altri per il bene comune. Non possiamo che ringraziare l’Avis per quello che fa e per ciò che rappresenta nel territorio».

«Siamo molto contenti di questa iniziativa – commenta Massimo Cannas, primo cittadino del centro costiero – c’è un carattere fortemente simbolico in quello che è stato fatto, perché dimostra ancora una volta che il volontariato a Tortolì e in Ogliastra è presente e porta avanti iniziative importanti per la sicurezza di tutti. Inoltre – continua il sindaco – c’è anche una funzione pratica: il defibrillatore è a portata di mano per qualunque evenienza, a garanzia della salute dei nostri cittadini».

Dalla cerimonia di stamattina arriva anche un’altra buona notizia. Presto Tortolì avrà anche un secondo defibrillatore esterno. L’Avis e il Comune sono già d’accordo per l’installazione di un altro strumento salvavita da collocare nel palazzo municipale.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

10 Gennaio, 2023